Alimathà prende il nome dall’isola su cui si estende il resort, all’interno dell’atollo di Vaavu situato  nella parte esterna-orientale delle Maldive, nell’Oceano Indiano, a circa 4 gradi a nord dell’Equatore.

Il segreto del suo successo è il sapiente connubio di ospitalità, allo stesso tempo discreta e qualitativamente impeccabile, e natura incontaminata, a partire dalla bellissima laguna dell’isola e dalla sua barriera corallina, che si può ammirare in modo semplice e accessibile a tutti.

Alimathà dista circa 65 km dall’aeroporto di Male e il trasferimento in barca dura circa 90 minuti, variabili a seconda delle condizioni del mare. E’ possibile raggiungere il complesso anche in idrovolante, con un volo della durata di 25 minuti circa.

L’isola è costituita da spiagge bianche di sabbia finissima lambite dalle splendide acque dell’Oceano Indiano e circondate dalla coloratissima barriera corallina. All’ombra di alte palme tropicali, i beach bungalow e i garden bungalow hanno in dotazione 2 lettini in spiaggia. Gli ospiti sistemati in over water bungalow hanno due lettini posizionati sulla terrazza di ciascuna camera, affacciata direttamente sulla laguna.

Il mare e la natura delle Maldive

Alimathà è la destinazione maldiviana perfetta per tutti i turisti perché offre tutto: immersioni sia per principianti che per esperti, attività di snorkeling,  acque color smeraldo adatte per nuotare e giocare con i bambini, circondati dalla sabbia sia in zone isolate che in spiagge ubicate in aree più centrali, sport acquatici quali windsurf, canoa e catamarano. Le Maldive sono oggi considerate una tra le migliori destinazione al mondo per le attività ricreative collegate alla flora e alla fauna marine per la l’incredibile varietà delle specie, la temperatura dell’acqua mai al di sotto dei 27 gradi e la grande attenzione da parte delle autorità locali e degli operatori alla sicurezza di chi pratica snorkeling e subacquea. Fare immersioni nelle Maldive è un vero piacere sia per i principianti che per i più esperti; la quantità di siti di immersione, operativi per 12 mesi l’anno, la vicinanza ed il facile accesso rendono questo posto unico al mondo. La barriera corallina è nella zona sud di Myaru Kandu, una delle immersioni più famose al mondo, inserita nella lista  dei siti protetti da Governo. In Dhivehi, la lingua locale, Myaru significa squalo e Kandu significa canale. Un altro sito protetto è Fotteyo Kandu, a 90 minuti di navigazione da Alimatha: qui, il muro di corallo molle riflette una stupefacente gamma variegata di colori, un vero caso di natura più fantastica della stessa fantasia.

Alimathà Diving Center

Il centro diving di Alimathà conduce settimanalmente, fornendo l’obbligatorio giubbetto equilibratore e/o la muta in neoprene, escursioni di snorkeling diurne e notturne per ammirare lo splendore e la fantastica vita della barriera corallina. ll centro diving di Alimathà è un centro SSI Instructor Training Resort – il più alto riconoscimento SSI – ed è autorizzato a condurre tutti i corsi SSI, dallo Scuba Ranger (età minima 8 anni) sino ai Corsi Istruttori. Gli Istruttori del centro sono tutti professionisti SSI con alle spalle anni di esperienza. I corsi sono condotti avvalendosi di tutto il materiale didattico necessario. Il centro dispone di aule per teoria, un centro foto e video completamente attrezzato, equipaggiamenti all’avanguardia e imbarcazioni con ossigeno a bordo. Sono accettati tutti i brevetti riconosciuti dal RSTC – Recreational Scuba Training Council.
Le dotazioni del centro: 30 equipaggiamenti completi; 50 bombole da 10 e 12 litri in acciaio e 50 bombole da 12 litri in alluminio, tutte con attacco INT/DIN; 1 stazione di ricarica aria/Nitrox con compressore BAUER Verticus; 1 compressore BAUER KAP 14, 1 compressore L&W 480, 1 compressore BAUER Capitano; 2 barche dhoni da 12 diver ciascuno. La camera iperbarica più vicina è a Malè, raggiungibile in circa 90’ con barca veloce o 25’ in idrovolante. L’assicurazione DAN è obbligatoria ed è disponibile presso il centro con formula breve da 1, 7 o 14 giorni.

Matrimonio Maldiviano

Per chi ha sempre sognato sposarsi su una spiaggia corallina in un’atmosfera esotica, non c’è niente di meglio che realizzare il sogno ad Alimathà. Il momento prescelto è il tramonto per rendere la cerimonia più magica e romantica. Accompagnati dal suono dei tamburi (boduberu), gli sposi salperanno a bordo di un dhoni addobbato con foglie di palma per un giro dell’isola. Al loro rientro verranno accompagnati, lungo un sentiero decorato di foglie di palma, al luogo della cerimonia: un grande cuore formato da fiori sulla sabbia. Il più anziano dei Maldiviani presenti sull’isola leggerà le promesse in lingua dhivehi, la stessa del documento che verrà poi consegnato alla coppia in ricordo delle nozze. Il rito è simbolico e privo di validità legale. Il giorno dell’evento viene deciso e fissato dal villaggio anche in funzione delle condizioni meteorologiche. Richiedi questo pacchetto opzionale all’atto della prenotazione.

Le migliori offerte, le migliori proposte: non invadiamo la tua casella di posta con messaggi inutili!

Ricevi la nostra newsletter